Buon 2020.

Una sconosciuta 2020

Non è mai troppo tardi per vivere la vita che vuoi. Il 2020 può essere l’anno giusto per raggiungere nuovi traguardi. E conquistare la felicità.

Il romanzo Una sconosciuta, il mio 6° giallo e 21° libro pubblicato, è nato da incubo. Ero in Sardegna e una notte mi sono svegliata disorientata. E con una lavagna nera davanti. “Dove sono? Chi sono?” Poi il momento è passato e i ricordi sono tornati. È stata una vertigine brevissima ma terribile. Che cosa saremmo noi senza i nostri ricordi?

Questo interrogativo è stata la miccia che ha innescato la scrittura di un giallo che, a oltre un anno dall’uscita, continua a farmi regali. Lettori, recensioni, festival, presentazioni, premi. Ma, soprattutto, l’apprezzamento di chi legge. Oltre all’intrattenimento, Una sconosciuta riesce a passare un messaggio forte e chiaro: tutti, in ogni momento, possiamo riprenderci in mano la nostra vita. E viverla al 100%, come abbiamo sempre sognato.

Una sconosciuta 2020 collage

Una sconosciuta California

«Non è finita finché non è finita» diceva Cher in Stregata dalla luna (o mister Alex Ferguson ai suoi giocatori, come preferite).

È questo il mio augurio per il 2020: una vita piena, felice, in cui riconoscersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.