Giornalismo: la ricerca (e scelta) delle fonti.

Quando ci documentiamo (per esempio per acquistare un nuovo telefonino), attingiamo a fonti informative diverse: consigli degli amici, recensioni online, esperienze passate, suggerimenti del negoziante… Con un articolo bisogna fare lo stesso: cercare fonti informative credibili, raccogliere e mettere a confronto vari elementi, effettuare una sintesi. Wikipedia, e Internet in genere, è una fonte ma non l’unica. Prendendo come oro colato una sola fonte, senza preoccuparsi di avere dei riscontri, si rischiano errori grossolani. Copiare gli altri non è giornalismo.

C’è sempre un momento in cui, dopo aver raccolto elementi da fonti diverse, scatta qualcosa. È la sensazione di aver capito (o, almeno, di essersi fatti un’idea). Il giornalista non è mai portatore di una verità universale (perché una verità universale non esiste), ma un “ricercatore” in grado di attingere a varie fonti, raccogliere elementi soddisfacenti, sintetizzarli e offrire al lettore un quadro sufficientemente chiaro, completo, sintetico e originale.

Esempi di fonti

  • Pareri di esperti
  • Interviste a protagonisti
  • Libri e giornali
  • Materiale online (blog, Wikipedia, social, siti…)
  • Sopralluoghi
  • Statistiche, numeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.